Chi Siamo



__
MICHELE PALADIN
Autore
Regista
Michele Paladin, si laurea presso la facoltà di Lettere Moderne a Bologna discutendo una tesi sperimentale in sociolinguistica. Nel 2010 si trasferisce a Montichiari dove collabora con lo studio fotografico di Celeste Cima sia in qualità di assistente fotografo che di copy. Nel 2011 si sposta per sei mesi a Vancouver, in Canada, per approfondire lo studio dell’inglese. Terminata l’esperienza estera comincia a collaborare con il regista Angelo Rossetti per la realizzazione di quindici documentari trasmessi da Rai 5 con il nome di “Dinastie”. Parallelamente lavora con l’agenzia pubblicitaria “Perini&Scirè” per la quale realizza il documentario “L’intreccio, una storia bresciana” e un il libro storico-aziendale della ditta di Castellini Fiorenzo. Nel 2013 realizza il documentario “La Nebbia Prima Che Si Alzi”. Nel 2014 partecipa ad un progetto dell’Istituto Europero di Design ( IED ) per la realizzazione del documentario EX/OUT con la direzione artistica del regista Andrea Segre. Nel 2015 realizza il documentario “SiAmo Montichiari” che rappresenta il punto di partenza per l’omonimo lavoro di valorizzazione del territorio di Montichiari.
__
FEDERICA VAIRANI
Co-regista
Federica Vairani si è formata fotograficamente presso il Museo Ken Damy di Brescia, per poi espandere le proprie competenze e aprirsi ad altre forme d’arte all’Università dell’Immagine, scuola sperimentale nel suo genere fondata a Milano da Fabrizio Ferri. Finito questo corso di studi, inizia a lavorare come sound engineer in vari studi di Milano, senza mai abbandonare la fotografia. Nel frattempo scopre le potenzialità del video attraverso vari corsi che spaziano dal montaggio alla sceneggiatura e si concludono con il workshop “Il Cinema nel Reale” sotto la direzione artistica di Andrea Segre. Il laboratorio la vedrà impegnata nella realizzazione del documentario “Ex/Out” riguardante il mondo della finanza a Milano.Nel 2005 è fra le co-fondatrici del gruppo creativo Au5 che resta attivo per 6 anni. In quel periodo di attività vengono realizzati lavori che spaziano dal cortometraggio al video sperimentale al documentario, tra i quali “Re-cordis. Felicia Bartolotta Impastato ricordata e raccontata da tre donne”. Nel 2016 esce il documentario “A Life in Chains”, di cui è co-regista e co-autrice con Manuel Marano, che racconta la realtà delle sex worker in Bangladesh.
__
PAOLO CASTRINI
Sound designer
Nato a Montichiari (BS) nel 1983, studia pianoforte classico per sette anni partecipando a vari concorsi pianistici nazionali ed Internazionali; all’età di 14 anni passa allo studio di jazz, armonia e arrangiamento, partecipando nel 2002 ai seminari “Berkeley in Umbria” presso l’Umbria Jazz, conseguendo il Bachelor of Arts. Successivamente si trasferisce a Milano dove ha modo di frequentare vari studi di registrazione, nei quali apprende le tecniche di registrazione e le fasi della produzione di importanti artisti. In queste esperienze ha modo di avvicinarsi ai sintetizzatori analogici e focalizzare il suo interesse per la musica elettronica . Accresce la propria formazione artistica e le proprie esperienze tramite collaborazioni varie come fonico, pianista e tastierista, con i Tempi Duri, Giovanni Nuti, Alda Merini, Valentina Cortese, Osvaldo Di Dio… Con l’agenzia di moda Mks, sviluppa il concetto di Soundscape Design componendo brani per sfilate, installazioni e mostre fotografiche. Un concetto che si afferma tramite la realizzazione della colonna sonora del documentario di Michele Paladin  “La nebbia prima che si alzi e con la sua partecipazione al Festival radiofonico Longueur d’ondes nel 2017 per la creazione del poema sonoro “Ile-coquillage” con Laura Benedetti.